Cosa significa Auto EcoView?

Le funzionalità EcoView, grazie alle quali lo schermo non si presenta mai ne troppo chiaro ne troppo scuro, aumentano e diminuiscono in maniera autonoma la luminosità dello schermo, a seconda delle condizioni dell’ambiente circostante. Ciò riduce notevolmente l’affaticamento visivo e contribuisce ad una riduzione del dispendio energetico globale.

Il mio monitor CG/CX/CS non viene riconosciuto dal software ColorNavigator. Come posso rimediare al problema?

Controllare che il cavo USB sia collegato correttamente tra monitor e PC o MAC. ColorNavigator necessita del cavo USB per poter calibrare il monitor. Verificare che anche il cavo sia operativo.

Come faccio a collegare il mio Mac Book (Pro) dalla porta Thunderbolt 3 o USB-C con monitor EIZO e il loro ingresso DisplayPort?

A questo scopo è necessario un apposito cavo fra l’interfaccia Thunderbolt o USB-C e l’ingresso DisplayPort del monitor. Abbiamo provato per voi il seguente cavo e possiamo confermare la sua funzionalità.
Produttore: StarTech
Nome prodotto: CDP2DPMM1MB (cavo adattatore da USB tipo C a DisplayPort)
Trasmette immagini con risoluzioni fino a 4K DCI (4096x2560 pixel) con frequenze fino a 60 Hz.

A cosa serve la modalità PowerResolution e a cosa bisogna prestare attenzione?

Power Resolution aumenta il contrasto dei contorni e delle strutture delle immagini. La riproduzione appare ancora più spiccata e applicazioni di intrattenimento come giochi, video e immagini raggiungono una maggiore intensità e profondità, specialmente in scene lievemente sfocate o con effetti metallici. Il livello di regolazione può essere intensificato o diminuito a piacere. L’impostazione attiva può essere verificata e impostata adeguatamente mediante il menu OnScreen.

Nota:
La riproduzione di mesh pattern, come per esempio la rappresentazione di cespugli o roccie richiede una scheda grafica altamente performante. Se noti rallentamenti consigliamo di ridurre il grado di regolazione al livello 1 o di disattivare la modalità, altrimenti possono apparire rallentamenti e oscillazione della luminosità.

Di quale garanzia dispongono i monitor EIZO RadiForce?

I monitor EIZO RadiForce sono per la maggioranza coperti da una garanzia del produttore di 5 anni. EIZO raccomanda per i monitor medicali per la refertazione una luminosità minima superiore a quella definita dai requisiti QS-RL. Eventuali dettagli sulla specifica durata della garanzia di ciascun monitor sono disponibili nella scheda tecnica di ogni prodotto.

Quali parametri di impostazione della gamma e del punto di bianco del monitor suggerisce EIZO?

Valori consigliati per i monitor ColorEdge:

Punto del bianco:
Nella realtà pratica, il punto di bianco dello schermo viene allineato al punto di bianco dello strumento di luce standardizzata, detta light box e non allo spazio cromatico utilizzato) e cioè D50 e 5000 Kelvin.
Se si effettua comunque un "proof” con luce diurna o per l’elaborazione fotografica si utilizza normalmente D65.

Gamma:
Si consiglia di selezionare le caratteristiche tonali del monitor in modo che si avvicinino il più possibile, allo spazio cromatico. In questo modo il sistema di gestione del colore/sistema operativo non è costretto ad effettuare correzioni eccessive delle tonalità.

Esempio:
PhotoRGB, AdobeRGB e sRGB si basano su parametri gamma del 2,2. Le caratteristiche del monitor dovrebbero dunque essere calibrati su parametri di 2,2, mentre lo standard ECI-RGB richiede una gamma di 1,8.

Lo spazio colore L* non dispone di coordinate cromatiche della gamma. Anche nel caso dei nostri consigli è una questione di piccolissime sfumature.
La gestione del colore tiene conto nell’elaborazione del profilo del monitor e della relativa impostazione della gamma. Per ridurre effetti di scalettature sarebbe opportuno selezionare la gamma del monitor secondo le caratteristiche gamma dello spazio cromatico. Oppure si sceglie di adottare L* sia per il monitor che per lo spazio cromatico. In questo caso sarà necessario scegliere il punto di bianco del monitor secondo l’illuminazione del proof e non dello spazio cromatico.

La nostra raccomandazione per i monitor Flexscan è la seguente:
Gamma = 2,2 e punto di bianco = 6500

I monitor EIZO sono compatibili con tutte le schede grafiche?

Principalmente sí, sempre tenendo conto dei collegamenti disponibili nel monitor. Per i monitor con risoluzione a 4K consigliamo l’impiego di schede grafiche che dispongono del DisplayPort 1.2 o successiva.

In che modo FORIS FS2735 supporta G-Sync?

Alla ricerca di un’alternativa open source, la scelta è caduta sulla tecnologia FreeSync di AMD. Il supporto della tecnologia G-Sync di NVIDIA avrebbe implicato la rinuncia al microcircuito integrato del pannello EIZO e dunque di abbandonare deliberatamente a importanti funzioni di ottimizzazione. Di conseguenza, EIZO ha deciso di non supportare G-Sync.

Se possiedi una scheda grafica performante senza FreeSync, puoi comunque fruire delle frequenze di scansione elevate di 120 e 144 Hz. Già l’impiego di frequenze maggiori può ridurre notevolmente gli effetti di microscatto. In aggiunta puoi attivare la funzione Motion Blur Reduction che non richiede la tecnologia Sync e che riduce i tempi di risposta a soli 1 ms.

In che misura è utilizzabile il monitor FORIS FS2735 senza la tecnologia FreeSync?

Alla ricerca di un’alternativa open source, la scelta è caduta sulla tecnologia FreeSync di AMD. Il supporto della tecnologia G-Sync di NVIDIA avrebbe implicato la rinuncia al microcircuito integrato del pannello EIZO e dunque di abbandonare deliberatamente a importanti funzioni di ottimizzazione. Di conseguenza, EIZO ha deciso di non supportare G-Sync.

Se possiedi una scheda grafica performante senza FreeSync, puoi comunque fruire delle frequenze di scansione elevate di 120 e 144 Hz. Già l’impiego di frequenze maggiori può ridurre notevolmente gli effetti di microscatto. In aggiunta puoi attivare la funzione Motion Blur Reduction che non richiede la tecnologia Sync e che riduce i tempi di risposta a soli 1 ms.

Non ottengo nessun suono dagli altoparlanti. Cosa posso fare?

Verifica che computer e monitor siano connessi correttamente (cavo HDMI, DisplayPort o Audio). Seleziona l'ingresso desiderato e imposta il volume.

Modelli EIZO precedenti

Informazioni e dettagli su modelli precedenti sono disponibili sul sito EIZO.com.

Visita il sito eizo.com