Per ben tre anni ha realizzato un reportage fotografico che coglie in maniera emozionante momenti nella cabina di pilotaggio di un aereo di linea e la vista spettacolare dai finestrini del cockpit.

Mehrdad Abedi viaggia in tutto il mondo come assistente di bordo sui voli a lunga distanza. Passione nata fin dall'adolescenza con una Canon F1 ereditata dal padre per arrivare oggi alla più moderna tecnologia con una Leica M10. L'esordio è con recensioni per il suo blog Qimago di fotocamere e obiettivi.

Panorama San Francisco
Panorama San Francisco

Giramondo per passione

Il grande interesse per la fotografia di viaggio, di strada e paesaggistica è qualcosa che Abedi cerca di concordare con i luoghi che visita nell'ambito del suo lavoro per la compagnia aerea. Al contrario dei voli a corto raggio, i voli a lungo raggio non consentono di raggiungere direttamente la destinazione tra i continenti. Una perfetta opportunità per l'appassionato fotografo: "Impiego il mio tempo libero tra due voli internazionali per scattare le mie fotografie. E' uno dei principali vantaggi del mio lavoro, lo svantaggio è che si è sempre in giro per il mondo" racconta Abedi.

Carrello di atterraggio
Prospettiva al decollo

Posto di lavoro che affascina

Con il passare del tempo, il luogo di lavoro di Abedi è diventato parte integrante del suo interesse fotografico. Come assistente di volo, ha accesso alla cabina di pilotaggio o in aree dell'aeroporto che rimangono vietate ai passeggeri. Abedi ha sfruttato questa opportunità per realizzare un progetto fotografico a lungo termine. "La cabina di pilotaggio è un luogo magico", spiega il berlinese affascinato: "innumerevoli pulsanti, indicatori luminosi, leve, cursori, display e schermi - e davanti agli strumenti una squadra di piloti concentrati e ottimamente sintonizzati tra loro che seguono procedure regolamentate che permettono di mantenere in volo decine di tonnellate di tecnologia, di metallo, carbonio e cherosene. E se tutto questo non fosse abbastanza emozionante, le finestre della cabina di pilotaggio consentono di intravedere panorami spettacolari come cime di montagne innevate, formazioni nuvolose, le vastità dell'oceano e le luci delle grandi città. Non sorprende quindi che Abedi sia sempre munito di telecamera e obiettivi. "Ovviamente devo lavorare per la maggior parte del tempo del volo in modo concentrato e mi prendo sempre cura dei nostri passeggeri", sottolinea l'assistente di volo. Ma fortunatamente rimane abbastanza tempo durante le pause per godere della bellezza del mio posto di lavoro" racconta Abedi: "Nonostante lo stress quotidiano e le esigenze di lavoro, cerco di non dimenticare le cose straordinarie che mi circondano ogni giorno". In realtà, Abedi che si è laureato come ingegnere civile, ha cambiato attività professionale per superare la crisi finanziaria durante il crollo edilizio all'inizio degli anni '90, una nuova professione a cui è rimasto fedele fino ad oggi e una passione che si rispecchia in ogni immagine.

Le immagini di Abedi consentono di sbirciare all'interno e all'esterno della cabina di pilotaggio. A differenza dei passeggeri che hanno la possibilità di scattare immagini solo dal lato del finestrino, l'equipaggio può godere di una splendida vista panoramica dalla cabina di pilotaggio. Durante il decollo e l'atterraggio, lo sguardo a si concentra principalmente sulla strumentazione. Ma una volta che il velivolo ha raggiunto quota, l'equipaggio ha davanti a se una vista che  difficilmente lascia indifferenti. Abedi ha l'opportunità di cogliere questi momenti con le sue foto, fondendo l'interno della cabina di pilotaggio con la spettacolarità della vista esterna, creando composizioni che vanno ben oltre la pura fotografia aerea come viene realizzata mediante drone o elicottero e che, al contrario, sono in grado di cogliere solo la fase di decollo o di atterraggio degli aerei.

Strumenti del pilota
Paesaggio montano

Un computer universale

Oltre alla sua attrezzatura fotografica, Abedi impiega un MacBook Pro che gli serve sia per elaborare le foto che per scrivere messaggi, mantenere il suo blog e rimanere in contatto con la sua famiglia. Finora il fotografo utilizzava anche un computer fisso a casa, che, pur essendo ancora produttivo non è più all'avanguardia, mentre il suo notebook  è talmente performante che Abedi ha deciso di utilizzare in futuro un unico computer. Proprio per questo desidera implementare il notebook nel flusso di lavoro esistente. "L'uso di due computer è molto più complicato e mi infastidisce" spiega Abedi. La complessa sincronizzazione di dati, programmi e impostazioni sono acqua passata.

ColorEdge CS2731

CS2731
Mehrdad Abedi e il suo CS2731

Ma Abedi non desidera tuttavia rinunciare a un monitor con tanto spazio di lavoro: "Lo schermo del notebook è troppo piccolo per l'editing grafico, oltre a non essere ergonomico e assolutamente inadatto alla prova colore", illustra Abedi la sua ricerca di un monitor grafico complementare per la sua postazione di lavoro. Ha trovato quello che cercava con il nuovo ColorEdge CS2731 di EIZO. "Il collegamento tra Mac e CS2731 avviene in maniera estremamente semplice attraverso la porta USB-C e il monitor può essere integrato con rapidità nel flusso di lavoro. Periferiche come tastiera, schede di memoria o hard disk possono essere connessi direttamente al CS2731 che consente anche di ricaricare il Mac tramite un unico cavo. Non potrebbe essere più semplice o conveniente". In una sola operazione, il fotografo dispone di una soluzione desktop che gli permette di elaborare in maniera affidabile le immagini e con sufficiente spazio di visione e di sfruttare comodamente la stessa configurazione a casa e in viaggio, senza dover sincronizzare, copiare o configurare costantemente due computer.

"Il CS2731 è ideale per le mie esigenze", spiega Abedi: "Grazie alla sonda EX4 e il software di calibrazione ColorNavigator, la calibrazione avviene in un battibaleno e fa il suo dovere: riprodurre le immagini in maniera coerente e fedele. E io posso tranquillamente dedicarmi al lato creativo della fotografia".

Fotoblog qimago

Oltre alla passione per la fotografia, Abedi si interessa particolarmente delle diverse tecniche fotografiche e gestisce come blogger i contenuti del photoblog qimago.de, piattaforma dedicata alla fotografia e nata nel 2007 che si è sviluppato da piccolo blog privato per amici e familiari per diventare nel 2012 blog collettivo gestito da più blogger contemporaneamente . Nel frattempo, il sito web qimago, che Abedi gestisce insieme a Elmar Egner e Christian Leipner, è considerato un blog tematico di riferimento con un vasto pubblico di lettori fedeli e si occupa di articoli, recensioni e post dedicati alle attrezzature fotografiche e ai diversi soggetti fotografici.

Scopri di più su www.qimago.de.

Paesaggio montano in bianco e nero
CS2731 Serie CS
Nuovo
CS2731 ColorEdge

Precisione, fedeltà cromatica e massima connettività grazie all'interfaccia USB-C. Il modello CS2731 agisce da elemente centrale nel processo di lavorazione grafica professionale.

  • 68,5 cm (27 pollici)
  • 2560 x 1440
  • Pannello IPS (Wide Gamut)
  • Formato 16:9
1196,00 EUR
incl. 22 % IVA.
  • 68,5 cm (27 pollici)
  • 2560 x 1440
  • Pannello IPS (Wide Gamut)
  • Formato 16:9