Profondità colore a 10 bit

In combinazione con il sistema Frame Rate Control (FRC) del modulo LCD, i monitor CG offrono – a seconda del modello – una profondità colore a 10 bit in grado di riprodurre oltre ad un miliardo di tonalità e sfumature. Requisiti fondamentale sono una scheda grafica e applicazione software che supportano la profondità colore a 10 bit.

16 bit LUT

Soprattutto negli ambiti applicativi in cui la precisione del colore è essenziale, la capacità di differenziazione delle tonalità cromatiche del monitor riveste una grande importanza. Per raggiungere la massima profondità cromatica senza l’insorgere di scalettature, effetti di banding o slavatura, EIZO ricorre alla perfezione: grazie alla tabella colore a 16 bit (LUT) assicura una riproduzione precisa anche nelle tonalità scure, con strutture perfettamente distinguibili. 

3D-LUT

Le tabelle LUT 1D sono munite di tabelle separate del colore rosso, verde e blu. Per una gestione del colore ancora più precisa, i monitor EIZO propongono anche modelli della serie ColorEdge con una tabella tridimensionale (3D-LUT) che assicura un’addizione esatta dei colori base per creare la tonalità desiderata – uno degli elementi chiave per una rappresentazione accurata dei colori e dello scudo del grigio.

Risoluzione

Nei display LCD i pixel sono punti colorati che costituiscono l’elemento più piccolo che forma l’immagine digitale. La quantità di pixel che formano un’immagine ne determinano la risoluzione. La risoluzione dei monitor LCD è data dal numero di pixel orizzontali e verticali presenti sullo schermo. La qualità visiva migliore viene raggiunta dai monitor LCD se i parametri della risoluzione del monitor corrispondono a quelli impostati anche nel PC.

Auto EcoView

La regolazione automatica della luminosità AutoEcoView dei monitor EIZO è in grado di offrire un risparmio energetico del 50 %  adattando automaticamente la luminosità dello schermo alle condizioni di luce circostante. In condizioni di luce intense la luminosità viene incrementata, in ambienti bui la luminosità viene opportunamente ridotta. In questo modo il monitor risparmia energia e offre in ogni circostanza livelli di luminosità ottimali. 

Angolo di visualizzazione

Le specifiche si riferiscono all’angolo massimo in cui è possibile visualizzare correttamente l‘immagine e si aggira nei monitor intorno ai 160° - 178°. Questi valori comunque non danno alcuna informazione riguardo la perdita di contrasto. L’utente non dovrebbe percepire una perdita di cromaticità guardando lo schermo leggermente dall‘alto o perpendicolarmente. Non si devono constatare differenze se si guarda nel centro dello schermo o negli angoli. La stabilità della tecnologia LCD può esser verificata mediante un diagramma di misurazione o direttamente sullo schermo. Più stabile è il contrasto nell’ampiezza del campo visivo dell’utente, migliore è la qualità di riproduzione ottenuta. 

Colorimetro

Dispositivo di misurazione dei colori che viene utilizzato di solito per la calibrazione e profilazione del monitor. 

ColorNavigator

A corredo dei monitor ColorEdge, il software di calibrazione consente di profilare il monitor e di effettuare impostazioni manuali delle proprietà del monitor calibrato.

CUD

Color Universal Design è una modalità per la simulazione di deficienze visive – utilizzata di sovente nella creazione di siti web o di sistemi di orientamento. 

Digital Uniformity Equalizer (DUE)

Per una riproduzione precisa e una luminosità omogenea la retroilluminazione del pannello è essenziale. I parametri del colore e della luminosità vengono gestiti automaticamente da un chip integrato che rileva e compensa eventuali irregolarità pixel per pixel. La funzione DUE garantisce assoluta purezza dei colori con una distribuzione omogenea della luminosità su tutta l’area di visione.