Qualità eccellente e immagini nitide

Il monitor propone un’elevata risoluzione di (2560 x 1440 Pixel), un ottimo rapporto di contrasto di 1300:1 e una luminosità di 350 cd/m2. In questo modo strutture e grafiche possono essere elaborate con grande precisione. I contorni dei caratteri sono chiari e nitidi. Il modulo LCD con tecnologia IPS (Wide Gamut) consente un angolo di visione di 178 per una visione senza perdita di cromaticità e contrasto anche dai lati.

Foto: qualità d’immagine EIZO
EIZO Monitor
Altro monitor
Foto: qualità d’immagine EIZO
EIZO Monitor
Altro monitor

Supporto gamma HDR

Il CG279X dispone di due curve gamma preimpostate per lo standard HLG (Hybrid Log Gamma) e PQ (Perceptual Quantization), usate dai sistemi broadcast e color correction e che si avvicinano molto al modo naturale in cui vengono percepiti i colori dal sistema visivo umano. Grazie a queste potenzialità, il monitor si lascia integrare perfettamente nel flusso di post-produzione HDR.

Wide Gamut - colori altamenti dinamici secondo gli alti standard del settore

Il monitor offre una vasta gamma cromatica con la capacità di coprire il 98% dello spazio colore DCI-P3 per una resa autentica e definita, con livelli del nero di grande intensità e supporta allo stesso modo lo standard Rec. 2020. In aggiunta, il CG279X copre il 99% dello spazio colore Adobe RGB. Immagini RAW possono essere convertite nel formato AdobeRGB e restituite in maniera assolutamente coerente. Anche per la stampa, il monitor EIZO offre notevoli vantaggi e copre quasi interamente lo spazio colore CMYK (come, per es. ISO Coated e U.S. Web Coated). In tal modo è possibile verificare sullo schermo l'esito della stampa, risparmiando tempo prezioso e costi aggiuntivi per eventuali prove colore.

Foto: EIZO Wide Gamut
Foto: EIZO Wide Gamut
sRGB
Adobe RGB

True Black: per immagini di grande qualità

L'innovativa tecnologia True Black del CG279X permette di mantenere le tonalità scure altamente contrastate anche in ambienti bui restituendo colori estremamente saturi ed intensi. La serie CG è appositamente munita di un cosidetto Retardation Film che consente una visione di massima intensità dei livelli del nero anche da posizione estremamente angolate, senza perdita di qualità.

Foto: EIZO True Black
ColorEdge Monitor
Foto: EIZO False-Black
Altro monitor

Riproduzione precisa grazie alla tabella colore a 3D Look Up Table

La tabella tridimensionale provvede ad indirizzare ogni tonalità con grande precisione, fornendo una riproduzione incredibilmente fedele. Il livello di luminosità varia da modulo a modulo LCD in rapporto al segnale d’immagine e all‘addizione dei colori rosso, verde e blu. Ciò può essere rilevato solo con l’ausilio di dispositivi di misurazione speciali. Per questo EIZO si impegna a calibrare e predisporre minuziosamente le caratteristiche cromatiche dei monitor ColorEdge direttamente in fase di fabbrica. Così facendo viene raggiunta una temperatura del colore coerente altrettanto congruente ed unitaria in ciascun monitor CG279X.

Foto: LUT a 3D
Anche per chi lavora nell’editing video, la tabella a 3D offre chiari vantaggi: grazie al software a corredo ColorNavigator è possibile emulare i colori originali del materiale cinematografico per monitorare le immagini nella stessa identica qualità finale presentata allo spettatore. La tabella a 3D LUT ottimizza inoltre l’interazione dei colori del monitor (mescolamento del rosso, verde e blu), un fattore chiave per riprodurre correttamente le tonalità neutre del grigio.

Profondità a 10 bit: un miliardo di tonalità con gradazioni finissime

La riproduzione del colore a 10 bit si avvale della tabella colore a 16 bit e sfrutta un ricco spettro cromatico, di gran lunga superiore rispetto ad un monitor a 8 bit. Le gradazioni sono più accurate e le transizioni più raffinate. Importante per la postproduzione: la scala di grigio estesa è in grado di rappresentare un numero superiore di tonalità del grigio dal 6 al 14%.

Profondità EIZO
Rappresentazione a 8 bit e a 10 bit

Preset cromatici per la produzione video e cine-televisiva

Sono disponibili modalità ottimizzate preimpostate per lo spazio DCI-P3, Rec. 709 e Rec. 2020, calibrate con grande precisione in fabbrica per assicurare la massima accuratezza dei valori gamma. In aggiunta anche le modalità colore PQ (DCI e Rec. 2100) e HLG (Rec. 2100) per contenuti HDR sono preimpostati in fabbrica e si lasciano selezionare premendo un solo tasto del monitor e possono essere ricalibrate, secondo le proprie esigenze, con il software ColorNavigator.

Controllo veloce dei comandi – anche in ambienti bui

La guida del monitor è semplice e chiara: menu e controlli sono completi ed efficaci. Durante l'utilizzo del menù per la configurazione appaiono sopra i pulsanti a video delle etichette descrittive per trovare subito il tasto giusto. I pulsanti retroilluminati sul frontale del cabinet risultano di grande utilità negli studi scarsamente illuminati.

Foto: Safe Area Marker
Funzione Safe Area Markers

Ideale con sottotitoli: grazie alla funzione Safe Area Markers sei in grado di verificare quale sezione dello schermo verrà visualizzata da un altro dispositivo di output e dunque controllare se sottotitoli, testi o altri elementi dell’immagine sono visibili. Per evidenziare nel migliore dei modi i contenuti da contrassegnare è possibile cambiare il colore di marcatura.

Luminance Warning

Con la funzione Luminance Warning è possibile evidenziare sezioni che superano una determinata luminosità nella modalità PQ (300, 500, 1000 o 4000 cd/mq). Queste aree possono essere evidenziate a piacere nei colori rosso o giallo.

EIZO CG3145 Luminance Warning

Gamut Warning

L'avvertimento spettro cromatico funziona in due modi: contenuti Rec. 2020 che non possono essere riprodotti nello spazio Rec. 709 verranno rappresentati in versione monocromatica. Alternativamente la modalità Clipping Rec.709 simula il modo in cui il materiale Rec.2020 sarà restituito su dispositivi HDTV.

CG319X Gamut Warning

Luminosità stabile senza scostamenti cromatici

Una delle caratteristiche di essenziale importanza nell’elaborazione grafica è la luminosità costante e la temperatura del colore stabile. L’elettronica brevettata compensa eventuali irregolarità della luminosità che possono insorgere a causa di una temperatura dell’ambiente troppo elevata. Un termometro integrato rileva eventuali fluttuazioni che vengono compensate e ridotte in modo automatico. La resa cromatica rimane costante per tutto il periodo di impiego e subito dopo l’accensione – il monitor richiede solo tres minuti per stabilizzare la sua performance. 

Foto: EIZO Helligkeitsstabilisierung

Valore tonale uniforme su tutto lo schermo

Pixel per pixel, la funzione Digital Uniformity Equalizer (DUE) gestisce i valori tonali del monitor su tutta l’area di visione. La cromaticità è identica in ogni punto della superficie dello schermo, senza presentare oscillazioni. La funzione DUE compensa anche gli effetti delle fluttuazioni della temperatura ambiente sulla temperatura e la luminosità del colore. In questo modo il monitor garantisce una densità luminosa uniforme e omogenea e massima purezza cromatica. Un aspetto che riveste particolare importanza nel fotoritocco.

Un monitor, tanti ingressi

Più pratico non si può: a disposizione una ricca dotazione di ingressi per connettere direttamente il monitor ai dispositivi più utilizzati come PC, laptop o fotocamera.

La porta USB upstream è in grado di veicolare anche segnali DisplayPort e audio. In tal modo è possibile collegare il PC con un unico cavo all'ingresso USB-C. In aggiunta è disponibile un'interfaccia USB-B. Il modello CG279X dispone inoltre di due uscite downstream USB-Type-B e due uscite USB-Type-A.

Il modello CG279X è in grado di trasportare i diversi formati video mediante l'ingresso DisplayPort, DVI-D e HDMI e si lascia integrare non solo nel flusso di lavoro con PC, ma si lascia sfruttare anche con altre componenti HDMI.

Sensore integrato per l’autocalibrazione

Grazie alla sonda di calibrazione è possibile raggiungere la massima fedeltà cromatica. Il sensore è perfettamente armonizzato in ogni aspetto al monitor e prende in considerazione le condizioni di luminosità circostanti correlandole al centro e agli angoli della superficie del display, al fine di garantire una resa perfettamente uniforme su tutto lo schermo.

Il sensore è integrato all'interno del cabinet e si posiziona sullo schermo solo durante l'operazione di calibrazione, rendendo superfluo l'acquisto di altri dispositivi di misurazione esterni e la precisione e fedeltà cromatica rimane costante in maniera duratura.

La sonda del CG279X è stata ottimizzata in ogni aspetto e permette l’utilizzo del monitor, in applicazioni che non richiedono uan valutazione cromatica critica, persino durante la procedura di calibrazione. E il sensore occupa anche poco spazio e non intralcia in alcun modo. La calibrazione avviene in modo completamente autonomo all’intervallo determinato, senza l’ausilio dell’utente.

Foto: sensore integrato EIZO per la calibrazione
Ancora più confortevole: il software ColorNavigator oppure il menù OnScreen permettono di stabilire l'intervallo di calibrazione del monitor a seconda delle proprie necessità. L'operazione avviene in automatico, senza l'intervento dell'utente. In questo modo potete attivare la calibrazione a piacere, anche di notte e senza dover collegare il PC.

Calibrazione hardware professionale

Un risultato ottimale può essere raggiunto solo con un monitor perfettamente calibrato. La calibrazione tramite software può essere estremamente laboriosa e richiede conoscenze profonde sulla gestione del colore. Il CG279X dispone a corredo del software ColorNavigator 6. In poco tempo anche l'utente meno esperto potrà calibrare il suo monitor. Utenti avanzati possono comunque impostare individualmente i rispettivi parametri della luminosità, del valore gamma e della curva tonale secondo le proprie necessità. La calibrazione avviene in maniera completamente autonoma e in maniera incredibilmente precisa e rapida. E siccome la calibrazione si avvale della tabella LUT del monitor, l'accuratezza delle tonalità è sempre ottimale e senza perdità di qualità e del tutto indipendente dal PC e dalla scheda grafica. Il CG279X si lascia dunque integrare con la massima versatilità in ogni sistema esistente.

Dettagli: ColorNavigator

Foto: Factory Adjustment
Riproduzione cromatica corretta – predisposta in fabbrica

La luminosità dei pannelli LCD può variare da modulo a modulo in rapporto al segnale d’ingresso e all’addizione dei colori rosso, verde e blu e può essere misurata solo mediante dispositivi di misurazione speciali. Proprio per questo le caratteristiche tonali del monitor CG279X vengono calibrate con grande cura in fase di fabbricazione. I valori cromatici e la curva tonale vengono settati su 343 punti di riferimento per ottenere una rappresentazione assolutamente precisa dei livelli del grigio e una temperatura del colore stabile.

Ergonomico e stabile: il piedistallo regolabile

Inclinabile, ruotabile e regolabile in altezza. Il monitor CG279X dispone di un piedistallo flessibile e pratico che consente ampia libertà di posizionamento. La funzione pivot consente di ruotare lo schermo di 90 gradi, ciòe nella modalità „landscape“ per adeguarsi perfettamente alle esigenze dell’utente e mantenere sempre una posizione comoda ed ergonomica.

Altezza
155 mm
Inclinazione
Verso l‘alto 35°, verso il basso 5°
Rotazione
172°
Funzione pivot
Rotazione dello schermo in senso orario 90°

Certificato per la prova colore

Fogra ha assegnato al monitor ColorEdge CG279X la certificazione "Fogra-Cert Softproofing System" (che si basa sulla norma ISO/CD 12646) per le sue prestazioni riguardanti la visualizzazione e l'omogeneità del monitor nell'ambito della creazione di prove colore. Affidati ad un monitor certificato che assicuri la massima coerenza.

Foto: Lichtschutzhaube
Protezione dai riflessi con la palpebra luce

La palpebra luce è utilissima per prevenire abbagliamenti e riflessi indesiderati sullo schermo. La parte superiore della cornice è separabile per permettere di posizionare comodamente una sonda di misurazione.

Garanzia dei parametri di luminosità
Garanzia dei parametri di luminosità

La garanzia del monitor copre anche la luminosità per 10 000 ore di utilizzo se utilizzato ai valori raccomandati della luminosità di 120 cd/mq e del punto di bianco tra 5000 e 6500K.

.
Domande frequenti
Quali sono le differenze tra i modelli CG e CS della linea ColorEdge?

Dall’elaborazione grafica fino alla produzione cine-televisiva, dalla stampa al fotoritocco, sia per l’impiego amatoriale che professionista, i monitor colorEdge entusiasmano sempre con prestazioni superiori e la loro alta fedeltà cromatica.

Come agisce la tecnologia Digital Uniformity Equalizer (DUE)?

La funzione DUE Digital Uniformity Equalizer garantisce la massima purezza dei colori ed una luminosità più omogenea anche in condizioni critiche di illuminazione. Un chip gestisce automaticamente la luminosità e la cromaticità eliminando irregolarità indesiderate e rendendo i parametri uniformi e stabili su tutta la superficie dello schermo.

Quali sono i vantaggi della tabella colore a 16 bit?

EIZO ha integrato nei suoi monitor ColorEdge un microchip che elabora i valori tonali a 16 bit. Ciò consente una riproduzione di estrema precisione, con una perfetta differenziazione cromatica: le transizioni risultano uniformi e fluide, le strutture rimangono nitide e dettagliate.

Cosa significa Wide Gamut?

Il gamut è l’insieme dei colori descrivibili da un monitor. Un pannello con spazio Wide Gamut restituisce una gamma di colori molto più ricca di un comune monitor ed è in grado di coprire il 100 % NTSC e il 99 % dello spazio Adobe-RGB. I colori raggiungono una resa che sorprende l’osservatore per varietà, espressività ed intensità.

Trovate le risposte alle domande più frequenti sui nostri prodotti nella sezione FAQ.

Link FAQ

Accessori
EIZO ScreenCleaner
EIZO ScreenCleaner

Per una pulizia efficiente di parti e superfici

HH200HS-K
HH200HS-K

Cavo di collegamento HDMI per la trasmissione del segnale digitale audio-video