Non riesco ad elaborare la risoluzione 2560 x 1440 pixel mediante l’interfaccia DVI. Come ovviare al problema?

Con una risoluzione superiore a 1920 x 1200 è necessario utilizzare il segnale Dual Link e il relativo cavo che offre un’ampiezza video di 165 MHz.

Alla risoluzione 2560 x 1440 pixel tramite interfaccia DVI l’immagine sobbalza. Come rimediare?

Con una risoluzione superiore a 1920 x 1200 è necessario utilizzare il segnale Dual Link e il relativo cavo che offre un’ampiezza video di 165 MHz

Quali sono i vantaggi della tabella colore a 16 bit?

EIZO ha integrato nei suoi monitor ColorEdge un microchip che elabora i valori tonali a 16 bit. Ciò consente una riproduzione di estrema precisione, con una perfetta differenziazione cromatica: le transizioni risultano uniformi e fluide, le strutture rimangono nitide e dettagliate.

Quando devo usare uno spettrofotometro o un colorimetro?

I colorimetri sono sensori da appoggiare sulla superficie del display che consentono all’utente di misurare la luce emessa dal monitor attraverso tre sensori, uno per ogni colore base (RGB). Il colorimetro ha un apposito filtro per rilevare la banda di colore da misurare in base alle curve standardizzate da CIE e viene usato per misurare le differenze cromatiche, ma non è adatto ad effettuare analisi del colore complesse. Esempi di questi prodotti: Spyder di Datacolor e l’eyeOne Display di X-Rite. Lo spettrofotometro consente invece analisi dettagliate e complesse relative alla quantità di radiazioni che vengono riflesse e trasmesse da un campione illuminato con una sorgente di luce per tutto lo spettro visibile. Esempi di questa categoria sono l’Eye Pro e Color Munki di X-Rite.

Cosa significa gamma?

La riproduzione della tonalità cromatica è in relazione alla variazione del livello di segnale in entrata. Questa relazione è denominata generalmente caratteristica gamma. Nella riproduzione d’immagini, valori gamma bassi provocano immagini biancastre e valori gamma alti immagini dai contrasti intensi.

Quando è necessario un segnale Dual Link?

Con una risoluzione superiore a 1920 x 1200 è necessario utilizzare il segnale Dual Link e il relativo cavo che offre un’ampiezza video di 165 MHz.

Come funziona la calibrazione?

La calibrazione del monitor garantisce la corrispondenza dei colori stampati con quelli visualizzati sullo schermo. E‘ quindi importante che il monitor sia in grado di riprodurre correttamente il colore, la gradazione, la luminosità e l’hue. I monitor ColorEdge sono dotati di un software per la calibrazione e profilazione, il ColorNavigator, che consente di gestire in modo ottimale la resa cromatica.

Il mio PC o Mac sono in grado di visualizzare la risoluzione a 4K?

Nell’elenco sottostante sono indicate le schede grafiche che supportano i monitor EIZO a 4K.

Quali strumenti per il controllo di qualità nell’ambito medicale propone EIZO?

Il software RadiCS di EIZO garantisce un’efficace gestione dello stato di funzionamento ed affidabilità dei monitor della linea RadiForce, al fine di mantenere e garantire costantemente la rispondenza dei dispositivi di visualizzazione alle caratteristiche prefissate. Il software RadiCS supporta le metodologie di controllo dei parametri di imaging secondo la normativa AAPM (American Association of Physicist in Medicine), DIN, IEC e JIS, corredati dai rispettivi protocolli e fantocci. RadiCS esegue anche protocolli di riferimento per soluzioni a doppio schermo per la mammografia, secondo i criteri prestabiliti dalla normativa EUREF e PAS 1054.

Quali benefici offre un sensore integrato per la calibrazione?

Il sensore integrato è in grado di garantire un livello di precisione cromatica ancora più accurato, ed è stato concepito appositamente per corredare le prestazioni dei modelli ColorEdge. La serie CG presenta un colorimetro a scomparsa che inserito nella cornice del cabinet si posiziona sullo schermo automaticamente quando viene effettuata l’operazione di calibrazione, scomparendo nel cabinet dopo aver eseguito l‘operazione. E in più il sensore integrato consente di creare una correlazione con altri dispositivi di misurazione esterni. Oltretutto può entrare in azione su comando o a tempi programmati, anche quando il PC è spento. Uno strumento che accresce notevolmente le doti già notevoli dei modelli ColorEdge e assicura la massima resa cromatica.

Modelli EIZO precedenti

Informazioni e dettagli su modelli precedenti sono disponibili sul sito EIZO.com.

Visita il sito eizo.com