Gian Paolo Barbieri

Per raggiungere sempre un risultato controllato, uno dei migliori fotografi di moda internazionali si è equipaggiato con un monitor EIZO ColorEdge CX271, ideale per tutti i perfezionisti del colore. 

Gian Paolo Barbieri, classe 1938, milanese d'origine trasferitosi a Roma per approdare inizialmente al mondo del cinema, formandosi presso i leggendari studi cinematografici di Cinecittà negli anni 60.

Per mantenersi fotografa le starlette emergenti, ma non per molto.

La vita lo porta altrove, a Parigi, a lavorare come assistente del fotografo Tom Kublin, un'esperienza che lo lancia nel mondo della fotografia e nel 1965 lo fa entrare nella redazione italiana di “Vogue", realizzando la copertina del primo numero.

Il suo lavoro per le edizioni italiane, francesi, americane e tedesche di Vogue lo fa con lavorare con stilisti come Valentino, Armani, Yves Saint Laurent, Versace, Ferrè e Dolce e Gabbana.

Considerato uno dei migliori fotografi di moda internazionali, con un gusto estetico sublime, le sue fotografie sono entrate a far parte delle collezioni del Victoria and Albert Museum di Londra, al Kunst di Vienna alla National Portrait Gallery di Londra e del Museo di Arti Multimediali di Mosca.

Per lui è fondamentale seguire personalmente il processo di stampa delle sue fotografie fin dall’inizio, per questo motivo lo schermo professionale EIZO è risultato uno strumento importantissimo per valutare al meglio la riuscita delle sue opere fotografiche in stampa. Inoltre l’utilizzo della tecnologia EIZO ha notevolmente facilitato e velocizzato i diversi passaggi dalla post-produzione alla stampa Fine Art.

Alessandro Belluscio

Ottenere immagini soddisfacenti e professionali richiede tempo, pazienza e pratica. E la giusta attrezzatura per l'elaborazione: come il monitor CG243 di ColorEdge, lo strumento utilizzado da Alessandro Belluscio.

Alessandro Belluscio Photographer

Iʼm a Freelance photographer for Action Sports, Fashion Outdoor photography str fornace 31/10 - 10040 - Druento - Torino - ITALY 
CF: BLLLSN81L16L219Z - P.IVA 09935900010 tel: +39 329 40 12 820
www.alessandrobelluscio.com

CURRENT POSITION:
Senior Editor at downdays.eu | European freeski magazine Italian agent at distillery.cc | essence for active culture 
Iʼm a travel addicted, full time dreamer, fly fisher for passion

Alessandro Belluscio on television 

Interview on a German TV 1

www.rebel.tv/video/1327/Nine+Knights+2012+Ski+The+Photographer

Interview on a German TV 2

www.rebel.tv/video/1002/Nine+Knights+-+The+Photographers

A part of the G Shock project 

www.youtube.com/

Video profile

http://vimeo.com/68847541


A special thanks to Mottolino Livigno, Nico Zacek and Nineknights crew for the spectacular feature
Thanks Killer Loop crew for getting me on board for this new project
EIZO for keep my picture perfect!
Hope you like it.

Contributor photographer at Sequence Italian snowboard mag 
2005 → 2011 - Editor in Chief & founder of the first Italian freeski magazine - 4skiers mag.

Iʼm contributor at:

Powder Magazine – Usa – the first freeski magazine
Freeskier Magazine – Usa
Downdays.eu – Pan European freeski mag. 
TheSkiJournal – Coffetable freeski mag. (North America) 
BRAVOski – Ski Magazine - Japan
Skiing “fall line” - UK ski magazine
Fry Flyt - Norway - Freeski & Outdoor
Skiing the next level – Ger Aut Sui freeski mag.
NZ Skiers – New Zeland ski magazine
4Skiers - Italian freeski magazine
Soul rider - Soul riding magazine - Italy 
Snow Mag - Czec Rep Freeski mag. 
WeSki – France
FREE.rider – Italian First Freeride Magazine
Entry – Inside snowboard mag. - Italian Snowboard magazine
Sciare – First Italian ski Magazine
Montebianco – Mountain magazine – Italy

Experience:

Expert planner for: special shooting session, trip, logistic, video production, super freeski and ski session. 
I travelled all around the world the last 10 years following powder and following people who love to lives outdoor 
I skied on the Alps, Japan mountains, Rockies Mountains, South America, Scandinavia, Pirenees, Uzbekistan

Recently projects: 
EA7 - Emporio Armani - Global Snow collection 2012-13-14 
Casio G-Shock - Analog shooting in black and white processed in darkroom 
The North Face – Freestyle ski offical photographer for global team - UTMB 2011-2012 - Japan powder trip - Coverage freeski team focusing on Markus Eder and Kristoffer Edvall - Individual project with Emilio Previtali - 
STORY.teller collective - Senior Contributor - Creative agency 
Nordica – Skis and Skiboots - Catalog – product – Xgames coverage - Worldwide athletes coverage 
Smith Optics – Googles and glasses - Global compaign – 2011-12 snowboard and ski 
Legs Of Steel - Movie production - photographer 
Junkies on a Budget - IN SPACE - European freeski movie project - photographer and project manager 
F-Tech - snowpark design, costruction and management - photographer and consultant 
Nimbus Independent – international and independent Ski Movie Production - european manager for EN ROUTEmovies (2 seasons) 
SpringGINGERLE - Markus Eder& Matthias Fabbro Invitational – Kronplatz - Italy – Official media office and photographer 2010-11-12-13 
Salice Occhiali – sunglasses – Catalog and ADV - 2008 -> 2010 
Dalbello skiboots – Catalog, website, Global ADV 2009 -> 2011 
Level Gloves International – Global ADV, website, catalog, pop 2010-11-12-13 
Atomic skis International – Skis and Skiboots - athletes coverage – website - catalog 
Atomic skis International – Book contributor - “We are skiing” - limited edition book 
Redbull – events coverage as photographer for Red Bull content pool 
Headbud Production – Argentina - Patagonia trip 2010 
Burn energy drink – action sports photographer 2009 - 2010 
ELAN skis international - Skis - Trip to Norway with the pro team 
FatCan/Cober – Ski Poles – Consultant – Team Manager - Photographer 2011-2012 
DaKine - New outdoor collection 2012 
Best Western Tremoggia - design photo 
Resorts Collaborations with - Carosello 3000 LIVIGNO - Mottolino Livigno - Courmayeur - Livigno Skipass

Highlights from the last seasons

  • Finalist at “THE OPEN” - international photo contest. more than 150.000 submissions
  • was in the final with he best 30 action photos in the world.
  • 3rd place at King of Dolomites 2013 - Photo contest in San Martino di Castrozza - Dolomites
  • Invited photographer (only 4 photographers invited all over the world) and winner of the best action photo at Nineknights.com in 2010 - International freeski contest, hosted by Nico Zacek in Obertdorf, Germany
  • Invited photographer (only 4 photographers invited all over the world) and winner of the best lifestyle photo at Nineknights.com in 2012 - International freeski contest, hosted by Nico Zacek in Livigno - Italy
  • June 2009 - winner of Slopestylephotocontest - Bike photo Contest – Nimis Italy
  • December 2010 – Permanent photo exhibition in Courmayeur-Mt.Blanc
  • February 2010 - Cover on Skiing “the next level” - German speaking freeski magazine. Coverage in Austria, Germany, Switzerland
  • March 2011 - Top 5 “World best freeski photographer” from twintip.ru
  • March 2011 – Winner at “Click on the mountain” photocontest – Courmayeur
  • October 2012 - 2nd place at iF3 - Annecy as Best European freeski photographer
  • January 2012 and March 2012 - Cover on Sequence - snowboard magazine
  • May 2012 – Cover on NZ Skier - New Zeland freeski magazine
  • July 2012 - Photo of the day at “The Open” international photo contest
  • August 2012 - Finalist of Best Western hotel photo contest in California - top 3 best view- pics all around the worldwide
Iago Corazza

Il noto fotografo e regista utilizza tutte le tecnologie più avanzate per la produzione prodotti multimediali, come i monitor EIZO ColorEdge, dotati delle più raffinate tecnologie di visualizzazione e dalle funzioni avanzate che garantiscono un elevatissimo livello qualitativo al top della categoria. 

Iago Corazza, giornalista e regista, ma soprattutto fotografo e viaggiatore, ha iniziato collaborando a soli 15 anni con un’importante agenzia fotografica bolognese.

La passione per i viaggi lo ha poi spinto in tutta Europa poi in Africa prima come viaggiatore e poi come guida. Pubblicando spettacolari reportage di viaggio ha realizzato servizi e documentari in tutta l’Europa e poi in Africa (Algeria, Benin, Botswana, Burkina Faso, Camerun, Egitto, Etiopia, Kenya, Lesotho, Libia, Mali, Marocco, Namibia, Niger, Nigeria, Senegal, Sudafrica, Sudan, Swaziland, Tanzania, Togo, Tunisia, Zambia, Zimbabwe), in Asia (Arabia Saudita, Borneo, Cambogia, Cina, Corea Sud, Giappone, India, Indonesia, Iran, Irian Jaya, Yemen, Kuwait, Mongolia, Myanmar, Nepal, Russia, Sulawesi, Thailandia, Turkmenistan, Uzbekistan, Viet Nam), in America Settentrionale (Canada, Messico, Alabama, Alaska, Arizona, Arkansas, California, Colorado, Florida, Georgia, Idaho, Kansas, Louisiana, Mississippi, Missouri, Nevada, New Jersey, New York, Nuovo Messico, Ohio, Oklahoma, Oregon, Texas, Utah, Washington), in America Centrale (Belize, El Salvador, Guatemala, Honduras) in America Meridionale (Argentina, Bolivia, Brasile, Chile, Ecuador, Galapagos, Paraguay, Pasqua, Perú) e in Oceania (Australia, Papua Nuova Guinea, Vanuatu, Tonga, Rarotonga, Nuova Zelanda, Nuova Caledonia). Per la televisione e il cinema ha realizzato inoltre serie documentaristiche, spot pubblicitari, documentari, cortometraggi, monografie e importanti programmi televisivi musicali come Mi Ritorni in Mente (RaiUno), Help (TMC2) e Roxy Bar (Mtv) premiato con tre Telegatti. Ha collaborato con Luciano Pavarotti alla realizzazione del “Pavarotti and friends” e come produttore e paroliere ha firmato lavori discografici di diversi artisti. Insegnante di regia e direzione della fotografia in istituti tecnici professionali, utilizza tutte le tecnologie più avanzate per la produzione prodotti multimediali (Inter F.C., West Union, Collection M.M, Bologna Fiere, Fierarredo, ArteFiera, Eima). In collaborazione con Columbia America e Ferrino ha progettato ExplorerCafe.net, un grande portale internet per viaggiatori di tutto il mondo. In collaborazione con Collection Eventi & Produzioni Tv produce da anni eventi in onda sulle più grandi emittenti nazionali come Sfilata d’Amore e Moda (Rete 4), Watershow Premio Civitas con Sophia Loren (Rai 2 Prima serata), Gran Galà del Benessere, Crossroads, D’estate Caserta, Fashion Circus, Watershow (Rai 1 Prima serata) ecc. Nel 2002 ha portato a termine una spedizione senza precedenti di 64.680 chilometri attorno al mondo, definita dalla CNN “unica e assolutamente irripetibile”, seguita dai più importanti quotidiani e televisioni mondiali e raccontata da due volumi e da 35 puntate televisive. Nel 2004 assieme a Rhett Turner realizza per la CNN Turner Classic Movies un documentario sul Verrocchio che viene premiato in America con il Telly Award per la cultura, uno dei massimi riconoscimenti mondiali in ambito televisivo. Nel 2005, sempre con Turner, realizza per l’ High Museum di Atlanta un filmato sull’architetto Renzo Piano. Tra i molti passaggi televisivi alcuni passaggi al "Maurizio Costanzo Show", a TG5 e a "Tutte le Mattine" ecc. Responsabile della sezione antropologica della rivista Oasis, ha al suo attivo decine di pubblicazioni editoriali con diverse testate e case editrici, tra cui White Star-National Geographic con cui ha realizzato importanti monografie a carattere antropologico come “Gli ultimi uomini” sulle ultime tribù preistoriche della terra e “Luci e ombre del sol levante” che esamina i contrasti della società giapponese.

FOX Sports

Abbiamo provato i monitor Eizo che avevano sulla carta tutte le credenziali tecniche e qualitative per essere scelti come monitor di Grafica e Post produzione. 

Nato nel 1994 negli Stati Uniti, Fox Sports raggiunge attualmente oltre 70 milioni di abbonati in tutto il mondo. Già presente, oltre che in USA, in America Latina, Australia e Asia, nel 2013 sbarca in Europa, accreditandosi come il brand televisivo più diffuso al mondo. In Italia il canale è la casa dei Top Player. Gestito da Fox International Channels Italy e disponibile nei pacchetti calcio di Sky e Mediaset Premium, presenta in esclusiva le partite della Barclays Premier League e FA Cup inglese, della Liga spagnola, della Ligue 1 francese e della Eredivisie olandese.

“Nel reparto di Grafica e Post-Produzione portiamo alla luce una grande quantità di video per la promozione dei nostri canali e per FOX SPORTS, cercando di massimizzare la qualità e l’innovazione delle nostre attrezzature tecniche nel rispetto delle scelte di budget. Dalla creazione dei primi canali FOX in Italia la qualità è stata la nostra principale risorsa per far prevalere i nostri brand nell’agguerrita concorrenza nella pay tv. Per questo abbiamo dato molta importanza allo sviluppo delle novità tecnologiche della televisione: praticamente tutti i nostri canali sono trasmessi oggi in alta definizione e l’upgrade tecnologico della messa in onda è sempre andato di pari passo con lo sviluppo delle soluzioni tecniche della nostra post produzione. Le nostre sale di montaggio e le postazioni di grafica hanno sempre utilizzato i monitor di computer di brand importanti perché l’output visivo è un fattore vitale per questo tipo di lavoro: la finestra di visualizzazione nel monitor del computer è la prima finestra alla quale si affaccia la nostra creatività, quindi è importante avere una visualizzazione dei nostri brand dal primo momento in modo corretto dal punto di vista dei colori, della visualizzazione da angoli multipli e della qualità generale del segnale. Trovare dei monitor che avessero queste caratteristiche, si integrassero alla perfezione con le nostre apparecchiature broadcast, ricevessero un’approvazione dei nostri professionisti di grafica e video e, in ultima analisi, fossero compatibili con i nostri livelli di budget non è mai stato un compito semplice. In questa nostra ricerca abbiamo provato i monitor Eizo che avevano sulla carta tutte le credenziali tecniche e qualitative per essere scelti come monitor di Grafica e Post produzione”.

Ragioni della scelta dei monitor Eizo
“Abbiamo installato i seguenti modelli di monitor Eizo in grafica e post produzione per FOX SPORTS:

  • Eizo CG246 in Grafica – postazione di Grafica Off-air
  • Eizo CX240 in Grafica – postazione di Grafica MotionGraphics On-air
  • Eizo EV2436 in Post Produzione – postazione di montaggio video e Grafica

L'installazione dei monitor Eizo è risultata molto semplice e, dopo la configurazione della colorimetria effettuata con il sensore interno o con la sonda EasyPix, in pochi minuti i monitors erano operativi al 100% per essere testati dai nostri operatori.

Per la postazione di grafica Off-air è stato scelto il modello CG246 dotato di sensore integrato di auto-calibrazione per rendere le nostre grafiche promozionali sempre fedeli in video e in fase di stampa. I software utilizzati qui sono prevalentemente bitmap e vettoriali come Illustrator, Photoshop e Cinema 4D e l’output offerto dal monitor Eizo è stato molto apprezzato dall’operatore di grafica per la fedeltà dei colori e per la qualità stessa della visualizzazione (definizione, refresh e livello dei neri).

I modelli CX240 in MotionGraphics sono stati dotati del software ColorNavigator e della sonda EasyPix. Con il corredo di hardware e software è stato possibile calibrare alla perfezione il grado di colore: questa funzione è necessaria non solo per uniformare il colore tra una postazione e l’altra di Grafica, ma soprattutto per i due monitor della stessa postazione. Le postazioni di MotionGraphics utilizzano normalmente Adobe After Effects e Cinema 4D, e la visualizzazione di questi e gli altri software di corredo è risultata molto buona per i Grafici al lavoro nella postazione.

In Post-Produzione video sono stati utilizzati dei monitor EV2436 con caratteristiche e opzioni di visualizzazione di alto livello ma con un budget su livello di monitor brand PC. In queste postazioni vengono utilizzati soprattutto software di editing come Avid Media Composer e Adobe After effects”.

Conclusioni
“I monitors in tutte le postazioni di grafica e video sono risultati assolutamente in linea con le alte aspettative e tutti i professionisti al lavoro su questi modelli hanno riportato feedback positivi, sia per la visualizzazione su vari angoli senza perdere di qualità che per la fedeltà dei colori. Come responsabile tecnico di Grafica e Post Produzione è stato importante per me anche la possibilità di scelta che è stata possibile con il catalogo Eizo per poter modulare le varie scelte a seconda della necessità della lavorazione dei vari reparti e per andare incontro anche all’ottimizzazione del budget”.

Marco Frigerio

Marco Frigerio, fondatore e webmaster di www.fotoavventure ed esperto di postproduzione digitale utilizza il modello CX240 ColorEdge per elaborare e ritoccare le sue foto.

Marco Frigerio è un fotografo professionista che si specializza fin da subito nella fotografia di paesaggio nel Sud Ovest degli Stati Uniti con banchi ottici a grande formato. Le sue immagini di paesaggio sono state pubblicate dalle più importanti riviste del settore viaggi, esplorazioni, fotografia. E’ tra i dieci fotografi italiani intervistati dalla rivista Progresso Fotografico per una edizione speciale della collana Serie Oro dedicata alla fotografia di viaggio e di paesaggio.

Fondatore e webmaster di www.fotoavventure.it, l’unico portale italiano dedicato alla fotografia a grande formato e che inoltre si occupa di fotografia solo da un punto di vista storico, estetico ed espressivo.

Esperto di fotoritocco e postproduzione digitale, è stato tra i primi in Italia ad approfondire e realizzare per se e per altri fotografi o artisti, stampe fine art utilizzando la tecnologia inkjet ai pigmenti.

Collabora con importanti agenzie del territorio nazionale nella realizzazione di campagne pubblicitarie e cataloghi, lavorando principalmente con aziende del settore della prima infanzia. E’ anche fotografo esclusivo di alcune agenzie di stock e le sue immagini sono vendute e pubblicate sia a livello nazionale che internazionale.

Insieme alla moglie Mian Cristina, conduce da alcuni anni una ricerca fotografica che si confronta con le pulsioni dell’arte contemporanea. E’ docente di fotografia e collabora sia con enti di formazione che con circoli Fiaf nell’organizzare corsi di fotografia in Lombardia.

Immagine 23

IMMAGINE23 è un’Agenzia Pubblicitaria, situata alle porte di Milano, che fornisce soluzioni complete e personalizzate alle principali richieste nell’ambito della grafica e della comunicazione, assolutamente convinta della qualità dei monitor ColorEdge per la grafica professionale.

IMMAGINE23 è un’Agenzia Pubblicitaria, situata alle porte di Milano, che fornisce soluzioni complete e personalizzate alle principali richieste nell’ambito della grafica e della comunicazione. In un’unica struttura dinamica e creativa, un team di giovani professionisti in continuo aggiornamento opera in sinergia e in costante contatto con il cliente nella realizzazione di siti internet, campagne pubblicitarie, social media marketing, cataloghi e, più in generale, nella gestione di tutti gli aspetti necessari per creare o rinnovare una strategia di comunicazione, sia digitale che offline.

Come siete venuti a conoscenza di EIZO?
Siamo venuti a conoscenza di EIZO in seguito a una ricerca avviata negli anni in cui la tecnologia si è spostata dai monitor Crt ai monitor LCD. Abbiamo dedicato molta cura e attenzione nella scelta del fornitore, chiedendo molti consigli e pareri ai nostri più vicini rivenditori di materiale informatico professionale.

Per quale ragione avete deciso di scegliere EIZO?
La scelta è caduta sui monitor EIZO per una moltitudine di fattori: in primo luogo la fedeltà del colore e le possibilità di calibrazione, che per una agenzia di comunicazione è fondamentale, in secondo luogo abbiamo valutato l’aspetto estetico, volevamo dei monitor che pur essendo di fascia professionale mantenessero comunque un aspetto gradevole e collocabile in un ambiente di design. In fine, fattore non certo fondamentale, ma comunque importante, è stato il rapporto qualità prezzo.

Che tipo di monitor usavate in passato? Che vantaggi, se ce ne sono, avete riscontrato nei monitor EIZO?
In passato abbiamo avuto esperienze con monitor forniti direttamente dalla casa produttrice dei computer, esperienza risultata negativa per la poca veridicità del colore. Anche se ad un primo impatto le immagini sembravano meravigliose, confrontandosi poi con la realtà dei fatti quello che vedevamo a video non si avvicinava lontanamente alla stampa. Il beneficio più grande quindi, quando siamo passati a EIZO, è stato il totale annullamento di contestazioni dalla creazione alla stampa. Le nostre grafiche avevano sotto controllo quello che sarebbe poi stato il risultato finale dello stampato da consegnare al cliente.

Con quali attrezzature integrate i monitor EIZO? Come interagiscono con altri hardware/software?
Principalmente interagiamo con i monitor EIZO attraverso postazioni powerpc di Apple. La compatibilità è ottima come anche la resa cromatica. Per la calibrazione invece utilizziamo sonde color sync.

Quanto la gestione e la calibrazione del colore è fondamentale del vs lavoro?
Per un’attività rivolta alla comunicazione come la nostra il colore è uno dei fattori fondamentali. Dobbiamo sempre avere lo specchio esatto del risultato finale, soprattuto nella stampa, per evitare di cadere in spiacevoli e onerose contestazioni da parte dei clienti. Negli ulti anni, inoltre, ci siamo resi conto di quanto la precisione del colore sia fondamentale anche in ambito web, per avere uno specchio cromatico in grado di darci l’idea di cosa possano vedere gli utenti attraverso i loro dispositivi. Per questo ogni postazione All in one dei nostri programmatori è corredata a lato da un secondo monitor EIZO.

Che suggerimento dareste ad un potenziale acquirente di monitor per la gestione del colore per convincerlo a passare ad un monitor EIZO?
Suggerirei di fare una prova e di non lasciarsi abbagliare da brillanti e luccicanti monitor di moda. Inoltre, suggerirei di documentarsi attentamente prima di un acquisto, magari attraverso blog o prove sul campo, oltre che naturalmente al parere di un tecnico di settore e non di un venditore non specializzato.

Andrea Lucchi per FotoCorsi

Andrea Lucchi conferma la vocazione professionale e l’alta precisione cromatica proposte dai monitor EIZO ColorEdge:

“Durante i nostri corsi e workshop di post produzione fotografica e video abbiamo avuto la possibilità di far utilizzare ai partecipanti alcuni monitor della linea ColorEdge di EIZO. In particolar modo il monitor CG277, dotato di autocalibrazione interna, permette di sfruttare al meglio il workflow di software quali Adobe Premiere e Davinci Resolve.

In aula utilizziamo il Monitor EIZO CG277 come Reference Monitor collegato ad una scheda monitor PCI (HDMI o DisplayPort). Il suo lavoro per le edizioni italiane, francesi, americane e tedesche di Vogue lo fa con lavorare con stilisti come Valentino, Armani, Yves Saint Laurent, Versace, Ferrè e Dolce e Gabbana.

I risultati in termini di affidabilità e qualità dell’immagine sono immediatamente visibili. La vasta gamma di regolazioni permette di personalizzare al massimo dettaglio l’esperienza di lavoro. Siamo in grado pertanto di creare la nostra interfaccia (workspace) in linea con la tipologia di prodotto che stiamo realizzando. In particolare per l’editing e post-produzione video, oltre al CG277 utilizzato come Reference, il nostro consiglio è l’abbinamento a due CS240, uno da utilizzare come Monitor di interfaccia e il secondo per la visualizzazione degli Scopes”.

Alessandro Mallamaci

Non c’è fretta di scattare. Le immagini mi si presentano davanti mentre vivo. Talvolta cerco la Fotografia
ma solo dopo che Lei mi chiama. Non devo fare niente.
Solo stare seduto ad aspettare. Soltanto vivere.
Lei arriverà in maniera autentica.

A. M.

Offro il mio personale punto di vista sull'arte fotografica e propongo ciò che per me rappresenta la pura essenza della fotografia. Fotografare non significa dedicarsi a un mero esercizio stilistico bensì narrare con le immagini. Fotografare è visualizzare il risultato e avere in mente la post produzione prima dello scatto. La fotografia si fa sulla base di un'idea precisa, di un progetto.

La tecnologia e il progresso non cambiano la sostanza della fotografia. Riferirsi alla tecnica e alle tecniche significa ignorare la fotografia. La tecnica è il mezzo, non il fine.

Leica ambassador e docente della Leica Akademie, tiene regolarmente corsi e workshop intensivi di fotografia e post-produzione. Finalista a Portfolio Italia nel 2015, nello stesso anno espone al SiFest Off. Ha al suo attivo pubblicazioni, mostre e collaborazioni con quotidiani e riviste. Esperto di post-produzione e stampa fine art, è socio Tau Visual, Associazione Nazionale Fotografi Professionisti e ha collaborato a Miss Italia.

Socio fondatore dell’associazione Il cerchio dell’immagine che promuove il festival di fotografia Photopia ed è uno dei centri di formazione più importanti in Italia nel settore fotografico.

Antonio Manta

Fotografo professionista, stampatore e docente di Fotografia presso l’ISIA di Urbino, Antonio Manta utilizza per il suo processo creativo i monitor CG247 e CS 240, strumenti di lavoro indispensabili.

I monitor EIZO ColorGraphic sono strumenti indispensabili per Antonio Manta. 

Fotografo professionista, stampatore e docente di Fotografia presso l’ISIA di Urbino. È stampatore di molti fotografi di fama quali Nino Migliori, Fulvio Roiter, Giovanni Marozzini, Tim A.Hetherington, Nancy Fina, Anke Merzbach, Joe Oppedisano, Giuliana Traverso. Dal 2008 collabora con Canson, di cui è testimonial italiano ed è stampatore ufficiale del Lucca Digital Photo Festival, del Serravezza Fotografia e del Corigliano Calabro fotografia. Nel 2010 inizia la collaborazione con EPSON come stampatore ed è tra gli sviluppatori del sistema di certificazione internazionale EPSON Digigraphie. Come fotoreporter ha lavorato in Marocco, Tunisia, Togo, Uganda, Laos, Israele, Cambogia, Vietnam e Armenia. 

Ha esposto in location di alto valore come il Senato della Repubblica italiana, il Comune di Sestri Levante, il Photoshow di Milano, il Corigliano Calabro Fotografia, il Museo del Mart di Rovereto, il CIFA - Centro Italiano della Fotografia d’Autore - Bibbiena, a Bologna al Palazzo d’Accursio, Scuderie Granducali, Festival di Serravezza, Fototeca Comunale Potenza Picena, al Palazzo Arnone di Cosenza e nelle strutture del Parco Nazionale della Sila. Suoi lavori sono inoltre conservati presso Len-Levine di New York e in collezioni private di Lione e Parigi.

Assieme ad altri professionisti nel settore realizza come direttore artistico ed organizzatore il Fabriano Photo Festival e, dopo più di un anno di ricerca e lavoro, nel Febbraio del 2011, pubblica con Polyorama Sila dono Sovrano, una libro fotografico sul Parco Nazionale della Sila. 

E' Master Photographer di Hasselblad e Seminatore FIAF.

Dal 2010 costituisce attorno a sé un nucleo di giovani professionisti con i quali avvia il Progetto BAM – La Bottega di Antonio Manta.

La Bottega ITA 
Il progetto nasce dal desiderio di far rivivere quel particolare ambiente delle botteghe artigiane; allo stesso tempo scuola, laboratorio e luogo di discussione e confronto, dava la possibilità sia di lavoro che di una continua condivisione di esperienze e risultati. In questo contesto l'artifex (l'artista) era colui che partecipava con mezzi propri ad un'impresa generale tesa a realizzare "il bello e l'utile". Prendendo spunto da questo assetto Antonio Manta ha costituito un nucleo di giovani professionisti che hanno nella fotografia e, in senso più ampio, nella creazione di immagini, il loro obiettivo comune.

BAM - Bottega Antonio Manta vuole riaffermare l'importanza essenziale del lavorare in gruppo, puntando sulla sinergia piuttosto che sulla competizione, sull'esplorazione di nuove soluzioni espressive piuttosto che sul barricarsi ostinatamente dietro strade già battute: le capacità di ognuno al servizio di tutti. 

BAM - Bottega Antonio Manta è spazio e allo stesso tempo metodo di lavoro e ricerca dove diverse professionalità riescono a coprire tutte le esigenze della produzione fotografica. La Bottega fornisce ogni tipo di servizio dall'editoria all'organizzazione di workshop professionali e di eventi di tiratura nazionale, dalla grafica alla produzione di siti il web specializzati e all'assistenza e consulenza informatica.

La Bottega ENG 
The project was born from the willing to live again the spirit and the background of the Italian Reinassance "Botteghe" (which means "artisan lab", "workshops"). These places were school, workroom and debate center at the same time, where was a continuously results and experiences sharing. In this context, the artist (at the time called "artifex") was someone who took part at a business, with his own money and skills, aimed to realize "the beautiful" and "the useful". Taking idea from this approach, Antonio Manta has collected a core of young professionals who have in photography and in image creation their common goal. 

BAM – The Antonio Manta's Bottega wants reaffirm the essential importance of team working, betting on synergy rather than on competition, on exploring new expressive solution instead of obstinately self-barricading behind well-known ways: hence, eachone's skills at everyone's service. 

BAM – The Antonio Manta's Bottega means at the same time space, research and a working method; a place where different knowledge and skills can fulfill together all the needs of photographic production. Indeed, the "Bottega" offers every kind of service, from publishing to workshops or events organization; from graphics to specialized webmastering to IT assistance and counseling.

Anna die Prospero

La nota fotografa di Roma è semplicemente entusiasta delle prestazioni del monitor EIZO ColorEdge CG247 e lo ritiene di grande validità per l'intero workflow di immagini professionali.

“Ho avuto il piacere di testare personalmente il nuovo EIZO CG247 e ne sono rimasta entusiasta. Il monitor, versatile e performante, vanta una definizione e fedeltà cromatica assolutamente impeccabili. L’auto calibrazione e la vasta gamma di opzioni messe a disposizione dal software sono eccellenti. Ho amato particolarmente il trattamento opaco del pannello che, a differenza degli schermi che utilizzo solitamente, limita ogni tipo di riflesso. Altro punto a favore è la completa assenza di ricadute di luminosità lungo i bordi del monitor. Quest'ultimo è caratterizzato da un design elegante e funzionale; le rotazioni e le svariate posizioni assunte dallo scherzo semplificano e favoriscono la lavorazioni di ogni tipo di immagine. Grazie alla fedele riproduzione di colori, luminosità e contrasto delle immagini, non ho avuto nessuna sorpresa in fase di stampa. Le immagini stampate corrispondono perfettamente a quelle visualizzate sul monitor. Questo riscontro, chiaro e fedele, è un elemento indispensabile nel mio lavoro. Per questo ritengo che i monitor EIZO siano strumenti di grande importanza e affidabilità per gli esperti del settore dell’elaborazione grafica e post-produzione fotografica”.

Anna di Prospero nasce a Roma nel 1987. Ha studiato fotografia presso lo IED di Roma e la School of Visual Arts di New York. Il suo lavoro è stato esposto in diverse sedi in Europa e Stati Uniti, tra cui FotoGrafia Festival Internazionale di Roma, Les Rencontres D’Arles, FotoLeggendo e Boutographies Festival di Montpellier. Tra i suoi riconoscimenti il Sony World Photography nella categoria Portraiture, il People Photographer of the Year degli International Photography Awards 2011 e il Discovery of the Year dei Lucie Awards 2011.

Esibizioni

Personali
2014 "Instinct", Galerie Madé, Parigi. Curatore: Emilia Genuardi
2013 "With You", Galleria Gallerati, Roma. Curatore: Alessandro Bucci
2012 "With You", Galleria F.Project, Bari. Curatore: Roberta Fiorito, Alessandro Bucci
2008 "io, anna"- Fotografia - Festival Internazionale di Roma, Galleria Gallerati, Roma. Curatore: Silvia Sfrecola Romani

Collettive
2015 “Vetro”, Università Luiss, Roma. Curatore: Anonima Curatori.
2014 “DonnexDonne”, Galleria del Cembalo, Roma. Curatore: Manuela De Leonardis
2014 "Sony World Photography Awards Exhibition", Somerset House, Londra.
2013 "With You" De Schipperskapel, The Chapel of Awesomeness, Bruges
2013 "With You", Frame Foto Festival, Salsomaggiore Terme. Curatore: Alessandro Bucci
2013 "A glimpse at Photo Vogue" - Galleria Carla Sozzani, Milano. Curatore: Alessia Glaviano
2012 "Shades of Women", Teatro Due, Roma. Curatore: Ilaria Prilli
2012 "Atelier, Reflexions Masterclass" - Les Rencontres D'Arles, Arles . Curatori: Gabriel Bauret, Giovanna Calvenzi
2012 "A glimpse at Photo Vogue" - Galleria Carla Sozzani, Milano. Curatore: Alessia Glaviano
2011 "Contrasts" – Professional Women Photographers, Soho Photo Gallery, New York. Curatore: Ruth Fremson
2011 "Whose Self-portrait? The subject Behind the Camera", Joy Wai Gallery, New York. Curatore: Joy Wai
2011 "Urban Self-portraits" – Obbiettivo Donna 2011, Officine Fotografiche, Roma. Curatore: Annarita Curcio
2010 "Autoportrait", Boutographies Festival, Pavillon Populaire, Montpellier. Curatore: Christian Maccotta
2010 "Agita, Arte Giovane Italiana", Università La Sapienza, Roma. Curatore: Valentina Trisolino
2009 "Io, anna", FotoLeggendo, Istituto Superiore Antincendi, Roma. Curatore: Carlo Gallerati

Premi

2014 2° posto, Sony World Photography Awards, categoria ritratto 
2011 Discovery of the Year – Lucie Awards 2011
2011 People Photographer of the Year – International Photography Awards
2010 selezionata per il seminario internazionale di fotografia "Reflexions – Masterclass"
2009 "Prix Exchange Boutographies" – FotoLeggendo 2009
2008 "Un creativo al giorno" – IED Roma

Educazione

2011 Diploma in Fotografia, Istituto Europeo di Design (IED), Roma
2010 Exchange Student Program, School Of Visual Arts, New York

Residenze d'artista

Giugno 2014, Le Percolateur, Marsiglia

Harald Wisthaler

La fotografia sportiva richiede una buona comprensione dello sport che si desidera fotografare, per sapere quali saranno le angolazioni e gli scatti migliori e e anche un ottimo monitor per il fotoritocco. Harald Wisthaler si affida al suo ColorEdge CG243.

Harald Wisthaler 
Schattenweg 4 
39038 Innichen-Vierschach 
Tel. 340-3468363 

Sin da bambino, questo fotografo nato nel 1986 è stato fortemente attirato dall’invitante rumore mattutino della cabinovia che porta a Monte Elmo tra le Dolomiti di San Candido. Dapprima per recarsi a slittare, in seguito per esercitarsi nello snowboard e con gli sci da freestyle. Oggigiorno capita spesso di incontrare Harald sulle piste prima dell’alba per fotografare dei tricks spettacolari. In estate e in autunno le tavole lasciano il posto alle mountain bike, alle canoe e agli slack-line. Oltre alle gare di ski-cross, le corse in montagna e agli spericolati salti dalle cascate, Harald fotografa anche progetti architettonici. Ciò che lo spinge maggiormente nelle sue avventure è la voglia di conoscere persone nuove, siano esse atleti o architetti, e trascorrere del tempo con loro. “Ognuno ha la sua filosofia di vita ed è proprio questa che cerco di catturare con il mio obiettivo.” Nei pochi momenti liberi Harald si dedica anche alla fotografia astratta e ai giochi di luce con la sua amata macchina fotografica: Questa è in realtà la sua vera passione! (testo: Patrick Taschler)

Mostre:
2005- UFO „Jugend und Kulturzentrum“ Brunico
2006- Gallery „Buchladen“ Brunico
2008- UFO „Jugend und Kulturzentrum“ Brunico
2008- Mostra collettiva Stadtgalerie Brunico
2010- Mostra collettiva Foto-Forum Bolzano
2010- Progetto Arte in Architettura – Himmelblau – Monguelfo
2011- Mostra collettiva Galleria Civica Bressanone
2012- Mostra „ZYKLUS“ Galleria Mitterhofer San Candido

Progetti in corso: 

World Cup di Skicross
Coppa del mondo di sci - gare a Val Gardena