50° anniversario EIZO - episodio 0

Il 15 aprile 2018, EIZO Corporation festeggia il suo cinquantesimo compleanno.  Per commemorare questa data, per 50 settimane consecutive, ogni mercoledì, pubblicheremo un post che ripercorre la storia dell'azienda e del suo viaggio. E ovviamente, continueremo a tenerti informati sui nostri nuovi prodotti.

Buona lettura!

50° anniversario EIZO - episodio 1

Gli inizi di EIZO (del gruppo) ci riportano all'anno 1967. Nanao Electric Co., Ltd. fu fondata a Nanao City, nella prefettura di Ishikawa, ed esordì con la produzione in subappalto di una televisore in bianco e nero a 14 pollici che verrà lanciata l'anno seguente. La realizzazione del televisore portò l'impresa ad acquisire importanti conoscenze sul controllo di qualità e sul processo di produzione industriale che è ancor oggi la base della sua qualità produttiva.

50° anniversario EIZO - episodio 2

Nel 1978 fu avviata l'attività produttiva come fornitore OEM (original equipment manufacturer) per il videogioco arcade Space Invaders, videogame che ha fatto storia. Questo è ovviamente risaputo, ma chi è a conoscenza del fatto che il videogioco era originalmente in monocromo e che fu successivamente colorizzato da EIZO? Una dimostrazione della nostra grande abilità e inventiva che abbiamo concentrato in TV e altri prodotti.

50° anniversario EIZO - episodio 3

Inaugurazione nel 1981 dello stabilimento di Hakusan City, Ishikawa Prefecture, ancora oggi sede di EIZO Corporation. Segue un periodo di continuo incremento delle capacità produttive e l'apertura dell'impianto a Nanao. Espansione della produzione OEM: oltre ai monitor CRT per videogiochi viene avviata la produzione  di videocassette (VCR) e radiocassette TV.

50° anniversario EIZO - episodio 4

Negli anni Ottanta, l'uso del PC cominciò a diffondersi. Nel 1981, EIZO iniziò la produzione OEM di monitor per computer ma, con il passare del tempo, crebbe il desiderio di lanciare sul mercato un monitor di propria ideazione.  Finalmente, nel 1985 il nostro ambizioso progetto andò in porto con il rilascio del primo monitor CRT EIZO a 12 pollici, il modello "7030."

50° anniversario EIZO - episodio 5

Per il lancio dei nostri monitor CRT EIZO la scelta cadde sul mercato europeo, dove la comprensione e la cultura per la qualità ha una lunga tradizione. Come  nome fu scelto "EIZO" che si ispira al termine giapponese "immagine". Il nostro impegno di raggiungere la massima qualità visiva è il principio a cui ci ispiriamo fin dalla nascita dell'azienda e che definisce fino ad oggi la nostra impresa.

50° anniversario EIZO - episodio 6

Prima di completare il suo catalogo di prodotti,  nel 1984 EIZO si dedicò alla ricerca di distributori adatti per la vendita dei suoi prodotti in Europa. La più importante considerazione in questo caso era determinare, se i distributori erano disposti ad accettare il nostro concetto di fornire "un buon prodotto ad un prezzo ragionevole." I primi contratti di distribuzione furono stipulati con la Germania, la Svizzera, la Danimarca e l'Olanda. Successivamente le attività furono ampliate con accordi in Austria, Svezia e Grecia. Una buona parte di questi distributori originari possono essere considerati la base delle sussidiarie oggi esistenti.

50° anniversario EIZO - episodio 7

Nel 1985 espansione delle nostre attività sul mercato americano con l'apertura di una propria sede in California. Mantenere un buon rapporto tra qualità e prezzo in un mercato competitivo come quello americano si rivelò difficile e una vera e propria sfida. Puntare l'offerta su un bundle delle schede grafiche con i monitor ad alta risoluzione si rivelò un'ottima strategia che portò ad un graduale aumento delle vendite.

50° anniversario EIZO - episodio 8

Il gruppo imprenditoriale EIZO si compone di sette compagnie in Giappone e dieci all'estero.  Una volta all'anno, i rappresentanti di tutte le compagnie  e i distributori EIZO si riuniscono nella sede centrale in Giappone per il cosidetto "EIZO United", occasione di incontro, scambio e aggiornamento sulle novità e sui prodotti in fase di sviluppo. Nel 2017, al meeting hanno partecipato oltre 86 rappresentanti, provenienti da 29 Stati.

50° anniversario EIZO - episodio 9

Nella nostra sede centrale in Giappone abbiamo creato un sistema particolare per le sale riunione. Ogni sala riunione ha il nome di una città in cui risiede una delle sedi della compagnia EIZO. Per questo, può capitare che diciamo:  "The meeting will be held in Vienna." (la riunione verrà tenuta a Vienna.)

50° anniversario EIZO - episodio 10

Nella nostra sede di EIZO Europe GmbH, una dei nostri gruppi in Germania, le sale riunione hanno nomi di città giapponesi, fra cui Hakusan (dove è situata la sede centrale di EIZO) e altre città molto conosciute come Kyoto e Osaka.

50° anniversario EIZO - episodio 11

Ritorniamo al passato e alla nostra storia. Dal 1980 al 1990, i computer offrivano una risoluzione piuttosto ridotta e quindi per riprodurre immagini ad alta risoluzione erano necessarie schede grafiche altamente performanti. Ecco perché abbiamo creato delle schede grafiche di propria produzione, vendendole in bundle con il monitor CRT 9070S. In un periodo, in cui la diagonale più diffusa è 14 pollici, la nostra strategia di proporre un monitor di 16 pollici come standard si è rivelata un grande successo, non solo in Europa, ma anche negli Stati Uniti.

50° anniversario EIZO - episodio 12

Alla fine degli anni '80, i monitor CRT di EIZO erano altamente apprezzati all'estero e iniziarono a comparire come reimporti anche in Giappone. E siccome la qualità visiva dei monitor CRT reagisce ai campi magnetici terrestri improntammo una sezione dello stabilimento in Giappone che si occupava di riprodurre artificialmente le condizioni magnetiche della regione di importo del monitor, al fine di poterli impostare in maniera opportuna. Questa era la ragione per cui i monitor reimportati in Giappone, non destinati ad un utilizzo in Giappone, non presentavano la cromaticità adeguata. Per ovviare a questo problema nel 1991, nasce il brand "NANAO", che era anche il nome della compagnia all'epoca, che si specializza nella produzione e vendita dei monitor per il Giappone.

50° anniversario EIZO - episodio 13

Agli inizi degli anni Novanta, i monitor CRT regnavano come sovrani incontrastati. L'affermazione dei monitor LCD andava a rilento, anche per questioni di costi e di limitazioni nelle prestazioni. Nonostante ciò, EIZO prosegue il suo viaggio, sviluppando e producendo il monitor LCD FA-1020 nel 1993. Il prezzo di allora era un milione di Yen giapponesi (oggi, un valore pari a 8.900 dollari statunitensi) e nonostante il prodotto si rivelò un fallimento,  la mentalità aperta all'innovazione è rimasta una costante della nostra filosofia degli ultimi 25 anni.

50° anniversario EIZO - episodio 14

Negli anni Novanta dovemmo subire un'intensa concorrenza nel prezzo, dovuta all'introduzione dell'euro, divenuta valuta ufficiale in Europa, al tasso di cambio e all'ingresso di produttori di PC nel mercato del monitor.  Inoltre, esiste una sempre crescente rilocazione dei processi di produzione dell'apparato industriale verso l'Asia sudorientale, in cui i costi di produzione erano più bassi. Ciò determinò un forte declino dei prezzi e influì negativamente sulla nostra competitività. Come contromisura, prendemmo la decisione di creare una propria catena di produzione e di istruire gli operai del luogo come parte della nostra strategia per esternalizzare la produzione dei monitor a Singapore. Ma poi successe qualcosa di fondamentale importanza.

E il racconto prosegue la settimana prossima...

50° anniversario EIZO - episodio 15

Proseguiamo con il racconto della settimana scorsa: poco prima della realizzazione del progetto di outsourcing, decidemmo tuttavia di non esternare la produzione a Singapore. Il ripensamento risiede nel non aver voluto focalizzare la propria attività su una mentalità orientata alla riduzione dei costi a scapito della qualità perché questo avrebbe significato la fine della nostra filosofia che si è sempre contraddistinta per la qualità superiore e l'alta affidabilità. Invece di cambiare la sede di produzione, come misura di contenimento dei costi, decidemmo di cambiare radicalmente il design del prodotto. L'esito degli avvenimenti nel 1994 ci ha portato a conseguire un miglior prezzo dei nostri monitor, mantenendo inalterata la qualità e rendendoli al contempo interessanti per un numero sempre maggiore di utenti. 

50° anniversario EIZO - episodio 16

Nel 1996, i brand EIZO e NANAO (in Giappone e Nord America) vengono raggruppati sotto il nome EIZO che opererà come brand unificato a livello mondiale. Questa unificazione ha portato ad un ulteriore sviluppo delle attività.

50° anniversario EIZO - episodio 17

I colori utilizzati nel logo EIZO, creato nel 1996,  rappresentano i tre colori primari RGB (rosso, verde, blu). Esistono, inoltre, altri motivi che hanno portato alla scelta di questo particolare design.

50° anniversario EIZO - episodio 18

Oltre che a modificare il logo EIZO, nel 1996 cambiò fondalmentalmente anche l'estetica del prodotto, sia gli esterni che gli interni del dispositivo furono completamente rielaborati . Per renderlo più "human friendly"* abbiamo apportato elementi ergonomici che lo hanno reso funzionale e confortevole. Il nuovo monitor CRT ha conquistato anche la giuria dell'associazione Japan Institute of Design Promotion che gli assegna il premio di eccellenza "Long Life Design Award" nel 2007.

*Quando il monitor era installato con il retro parallelo al muro (perpendicolarmente al pavimento), lo schermo seguiva una linea leggermente inclinata verso il basso - una flessione che si adatta in modo ottimale alla fisiologia dello sguardo.

50° anniversario EIZO - episodio 19

Nel 1997 si svolse la prima campagna pubblicitaria su vasta scala per i monitor LCD. Il primo modello proposto fu il monitor a 13.8 pollici FlexScan L23 che, usando la quotazione attuale, aveva un valore pari a $3500 dollari statunitensi. Nel novembre dello stesso anno, rilasciammo il monitor a 15 pollici FlexScan L34. Dato che i monitor LCD all'epoca proponevano solo una bassa risoluzione e un prezzo molto alto rispetto ai monitor CRT, inizialmente le vendite procedettero ad un ritmo molto lento e  trovarono principalmente impiego nelle sale trading di istituti finanziari. E siccome ogni operatore utilizzava più schermi, i display LCD risparmiavano effettivamente molto spazio e il consumo energetico era minore rispetto ai monitor CRT.

50° anniversario EIZO - episodio 20

Basandosi sulle esigenze degli operatori finanziari, nel 1998 fu concepito e realizzato il primo monitor al mondo con una diagonale di 18 pollici e una risoluzione a 1280 x 1024 pixel, il modello FlexScan L66, creato espressamente con l'obiettivo di fornire una superficie visiva più ampia e una migliore risoluzione. Inoltre, molto saggiamente e in previsione dell'impiego nelle sale trading, fu proposto nella versione free mount per il fissaggio ad un braccio flessibile e nella normale versione desktop.

50° anniversario EIZO - episodio 21

Nel 2001 fu rilasciato il monitor a 18,1 pollici FlexScan L675 con cornice di soli 19 mm, una delle cornici più sottili disponibili sul mercato. Questo modello si rivelò un grande successo in centri bancari e istituti finanziari. Oltre alla cornice sottile era munito di un piedistallo regolabile in altezza e di un meccanismo di rotazione dello schermo. In termini di qualità visiva, era munito di un pannello con tecnologia IPS che proponeva un ampio angolo di visualizzazione e che può essere considerato come il prototipo dei monitor LCD odierni.

50° anniversario EIZO - episodio 22

Nel 2001 la cornice del monitor presentava una larghezza di 19 mm, nel 2004 di 11 mm, nel 2006 di 6.9 mm fino ad arrivare nel 2015 ad ottenere una cornice di un solo millimetro. Una tale trasformazione delle dimensioni della cornice fu resa possibile dalle modifiche tecniche apportate alla struttura del pannello di cristalli liquidi come anche dall'evoluzione del design meccanico del monitor. La sensazione immersiva  dello schermo viene in tal modo intensificata. La gestione di più schermi fianco a fianco diventa più confortevole, grazie ad un minore interstizio tra uno schermo e l'altro.

50° anniversario EIZO - episodio 23

In commemorazione del quinto anniversario dell'introduzione dei monitor LCD nel 1997, rilasciammo nel 2002 su scala mondiale un'edizione limitata a 3.000 unità di un modello a 17 pollici con il nome PLACEO 2002. Lo sviluppo ci metté di fronte a molteplici sfide nella costruzione del cabinet e della superficie, quali la sottigliezza dell'alluminio, il ricorso al processo di granigliatura e di taglio metallico diamantato.

50° anniversario EIZO - episodio 24

Anticipando il cambiamento delle tecnologie e tecniche di imaging dalla pellicola a raggi X a sistemi digitali, abbiamo concepito i primi monitor LCD destinati all'ambito medicale, lanciandoli nel 2002. La restituizione di tutti i livelli del grigio necessari per riprodurre immagini acquisite con i raggi X richiede una grande accuratezza. Per perfezionare le nostre conoscenze e le competenze del  personale in  questo contesto, furono organizzati dall'azienda numerosi corsi tenuti da docenti esperti di radiologia.

50° anniversario EIZO - episodio 25

EIZO non solo concepisce e sviluppa display per la mammografia, ma sponsorizza al contempo anche congressi, seminari e convegni del settore senologico in Giappone, Stati Uniti e Russia.

Inoltre, ogni anno in ottobre, viene celebrato il Pink Ribbon Day, la giornata per la prevenzione del cancro al seno, simboleggiata da un fiocco rosa. Per sensibilizzare la campagna, i dipendenti EIZO in Giappone e in altri paesi, indossano indumenti rosa e conducono attività per informare sulla prevenzione e la cura del tumore al seno.

50° anniversario EIZO - episodio 26

Nel 2003 iniziò lo sviluppo e il marketing per i monitor LCD destinati al settore delle arti creative, come fotografia, design e stampa. A quel tempo, la qualità dei monitor LCD era considerata inferiore a quella dei monitor CRT. Questo ci ha spronato a creare funzionalità avanzate come la calibrazione hardware, che consentono di ottenere altissime prestazioni in termini di qualità.

50° anniversario EIZO - episodio 27

Nel settore dei prodotti di imaging, esistono tre prestigiosi awards: il premio TIPA (Tecnical Image Press Association) e EISA (European Imaging ad Sound Association) per l'Europa e Camera Grand Prix (DGP) in Giappone. I modelli ColorEdge di EIZO si sono aggiudicati tutti e tre gli ambiti riconoscimenti   - il premio TIPA nell'edizione 2005/2007/2009/2010, il premio EISA nel 2017 e Grand Prix nel 2008.

50° anniversario EIZO - episodio 28

EIZO introdusse nel 2003 in Giappone un cosidetto "working casual", un codice di abbigliamento. A quell'epoca, molte compagnie in Giappone avevano un modo di vestire molto informale e le tute di lavoro erano un abbigliamento tipico. Si tratta di un nuovo modo di vestire che promuove un ambienti di lavoro con una libera espressione del pensiero.

50° anniversario EIZO - episodio 29

Nel 2004, iniziammo la fase di concezione, sviluppo e produzione dei primi home TV, allo scopo di accrescere le nostre competenze nell'ambito della tecnologia ad alta risoluzione video. Nacque così il televisore FORIS, le cui caratteristiche di spicco sono  "immagine naturale," "suono genuino," e "design funzionale e accattivante". Il colore blu fa riferimento al blu lapislazzuli della "Villa Seisonkaku", uno dei patrimoni culturali giapponesi antichi, che si trova nella città di Kanazawa, nelle dirette vicinanze della sede centrale di EIZO ad Hakusan, Giappone.

50° anniversario EIZO - episodio 30

Inaugurazione nel 2007 della nuova e moderna sede centrale, un edificio di 6 piani ad Hakusan, nella prefettura di Ishikawa.  Grande attenzione è stata posta al comfort dei luoghi di lavoro per poter rispondere alle nuove esigenze di mobilità, efficienza e funzionalità. Il progetto ha tenuto anche conto della particolare bellezza del paesaggio circostante. L'ultimo piano offre una spettacolare vista sulle montagne di Hakusan e sul Mar del Giappone. Il primo piano dell'edificio è dedicato ad un ampio ventaglio di servizi e spazi dedicati al personale per il ristoro e la ricreazione.

50° anniversario EIZO - episodio 31

Nel 2007 EIZO acquisisce l'impresa Tech Source (attualmente EIZO Rugged Solutions Inc.) negli Stati Uniti, compagnia che sviluppava principalmente schede grafiche per centri di controllo di traffico aereo. E' stata l'opportunità per entrare a tutti gli effetti nel business dei sistemi per il controllo del  traffico aereo.

50° anniversario EIZO - episodio 32

Nel 2007 EIZO conclude un accordo con Siemens AG per l'acquisizione della divisione medical monitors in Germania e fonda la società EIZO GmbH. La compagnia è specializzata nella progettazione e produzione di soluzioni di visualizzazione per l'ambito medicale. L'acquisizione era perfettamente in linea con la nostra strategia di crescita e ci consentì di ampliare significativamente la nostra presenza nel settore medicale.

50° anniversario EIZO - episodio 33

Nel 2009 EIZO acquistò la sezione monitor and controller board di eg-electronic in Germania che si occupava principalmente dello sviluppo e commercializzazione di monitor per sistemi industriali e controllo del traffico aereo (ATC). L'acquisizione strategica di questa società e di Tech Source (produttore di schede grafiche per sistemi ATC) nel  2007 rientrano nel piano di sviluppo strategico, volto all'ampliamento dell'assortimento e alla crescita nel mercato ATC.

50° anniversario EIZO - episodio 34

EIZO Nanao Corporation cambia nome e assume dal primo aprile 2013 il nome di EIZO Corporation. L'obbiettivo prefissato è accrescere la notorietà e rendere più incisivo il riconoscimento del brand. Si tratta al contempo di un'intensificazione dell'impegno a portare avanti la ricerca dell’eccellenza, continuando a rispondere in modo ottimale alle aspettative del mercato, mantenendo intatto il nostro focus operativo.

50° anniversario EIZO - episodio 35

Acquisto da parte di EIZO Medical Solutions Inc. dell'impresa Imation Corporation, Giappone, fornitore di sistemi di integrazione in ambito medicale. La nostra intenzione è di sfruttare la sinergia tra la tecnologia dell'hardware e software dei nostri monitor e di combinarla con la nostra competenza nel processo di controllo di qualità.

50° anniversario EIZO - episodio 36

Nel 2016, EIZO sottoscrive  con Panasonic Healthcare Co. l'accordo per l'acquisizione del ramo di azienda relativo ai monitor per endoscopia. E già nel 2017, furono concepiti e prodotti i primi monitor 3D per la chirurgia  con il brand EIZO.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 37

EIZO offre prodotti e servizi per i settori più svariati, riconosciuti e apprezzati in tutto il mondo per le loro caratteristiche di qualità. Di seguito una serie di estratti, in cui  i nostri clienti soddisfatti in tutto il mondo raccontano le loro esperienze con i prodotti premium di EIZO e come ne traggono profitto.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 38

EIZO MS Corporation in Hakui City, prefettura di Ishikawa, produce circuiti stampati per i monitor EIZO. Centinaia di piccole parti elettroniche come i condensatori vengono saldate ai circuiti stampati e ultimati, dopo essere stati sottoposti a vari collaudi.  La manifattura e una buona realizzazione di questi circuiti è un fattore che influisce notevolmente sulla qualità e affidabilità dell'intero monitor. Proprio per questo EIZO realizza i circuiti stampati all'interno dei propri stabilimenti e li contrassegna con il marchio originale EIZO.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 39

Oltre l'80% dei prodotti EIZO sono realizzati nello stabilimento di Hakusan, Giappone. Per poter fornire prodotti su vasta scala, ma anche prodotti personalizzati o di segmenti di nicchia, è necessario avvalersi di diverse tipologie di implementazione. Per il processo di assemblaggio si fa, per esempio, ricorso ad un nastro trasportatore, che si presta perfettamente per la produzione su vasta scala dello stesso modello e che trova applicazione nella produzione dei monitor FlexScan.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 40

Dopo l'assemblaggio, il monitor non è ancora pronto per lasciare la fabbrica e viene sottoposto ad un processo chiamato "aging". Grazie a questo procedimento, il monitor e lo schermo vengono accesi e spenti per un determinato numero di ore. Ciò avviene per stabilizzare il circuito integrato ed evitare anche il minimo difetto. A proposito, ti sei accorto che la luminosità e cromaticità di ogni schermo raffigurato è leggermente differente? Ciò dipende dalle caratteristiche intrinseche dei cristalli liquidi del pannello: per questo motivo la successiva procedura di  "giustaggio"  in fabbrica è particolarmente importante.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 41

Dopo il processo di "aging", ciascuno monitor verrà ispezionato scrupolosamente e impostato con grande cura. Questo attento monitoraggio e processo di giustaggio permette di eliminare le differenze peculiari di ogni monitor, come già illustrato nel post della settimana scorsa, in modo che i display non presentino variazioni qualitative. Anche nel caso che utilizzato EIZO in un'applicazione multischermo fianco a fianco  potrete facilmente constatare che le le differenze della luminosità e cromacità sono minimali, garantendo così un alto grado di comfort visivo.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 42

Un altro sistema adottato da EIZO è la produzione a celle manifatturiere con unità di lavoro dedidate ai cicli di aging, di giustaggio e impostazione che contengono tutte le attrezzature, impianti e risorse umane necessarie allo scopo. Questo sistema ci consente una produzione flessibile per prodotti a domanda limitata o estremamente variabile come la linea di prodotti RadiForce per il settore medicale e ColorEdge per le arti creative, dato che l'adeguamento delle caratteristiche cromatiche e il bilanciamento della luminosità di questi display sono molto complesse e richiedono molto più tempo rispetto ai monitor FlexScan.  Un particolare passo produttivo che elimina eventuali scostamenti di luminosità, rendendola uniforme su tutto lo schermo, è parte integrante di questo metodo di lavorazione.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 43

Nel nuovo stabilimento di Hakusan, Giappone, che iniziò le sue attività nel luglio 2016,  impieghiamo un nuovo processo ibrido di catena di montaggio che propone tutti i vantaggi offerti dal sistema del nastro trasportatore in combinazione con le potenzialità del metodo a celle manufatturiere. Dopo l'assemblaggio, il monitor viene trasportato automaticamente a una mensola rack a tre piani, nelle quali strumenti mobili di giustaggio si occupano dell'impostazione individuale del monitor. Utilizzando questo sistema molto variabile, siamo in grado di produrre in maniera flessibile vari tipi di monitor.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 44

Nel suo processo  produttivo, EIZO combina soluzioni robotiche e tecnologie di lavorazione avanzate, ma il controllo finale viene comunque svolto da personale altamente specializzato che assume particolare rilievo, dato che comportano operazioni di controllo del funzionamento e delle prestazioni del prodotto finito.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 45

La metodologia formativa dell'azienda prevede per tutti gli operai una fase di apprendimento nel cosidetto "Training Center" che comporta come obiettivo formativo non solo una buona conoscenza dell'intera struttura di un monitor,  ma comprende anche abilità pratiche, come l'uso del cacciavite elettrico.   Per un controllo delle abilità del personale esiste un cosidetto  "Screwdriver Master" che misura il lasso di tempo richiesto da ogni operaio per inserire un determinato numero di viti. La destrezza di ogni operaio viene registrata formalmente su una lista che, per promuovere la motivazione del personale, è visibile pubblicamente in fabbrica.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 46

"Smetti di puntare lo sguardo sul problema, ma cambia mentalità e trova una soluzione!"

Questo è il motto che pervade il nostro  "spirito imprenditoriale" ed è scritto in grandi lettere in inglese e giapponese nei nostri stabilimenti giapponesi ed esprime la nostra attitudine verso principi volti a eliminare sprechi nel processo di produzione. 

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 47

Per soddisfare le esigenze del settore marittimo e del mercato medicale, abbiamo sviluppato evolute tecnologie di sigillamento del pannello in cui viene applicato uno strato di resina tra il modulo LCD e il pannello del display che unisce saldamente questi due elementi.  La sofisticata tecnologia Optical Bonding riduce in modo considerevole riverberi e migliora la leggibilità dei contenuti.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 42

Le specifiche tecniche sono soggette a rigorosi test e a un'attenta messa a punto in tutte le fasi di produzione. Uno di questi test è costituito dal cosidetto test di compatibilità elettromagnetica (EMC) che esamina l'emanazione di onde radio all'esterno del prodotto e l'eventuale campo di interferenza. Originariamente un laboratorio esterno effettuava queste analisi, ma a partire dal 2001, anche questo procedimento viene effettuato dai nostri stabilimenti.  Questa infrastruttura viene definita camera anecoica e ci permette di effettuare la verifica delle radiazioni elettromagnetiche. E credimi - non c'è nessuno che desidera ricevere telefonate in questo edificio!

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 49

Per garantire un livello di prestazioni ottimali anche in condizioni atmosferiche avverse, EIZO dispone nei suoi stabilimenti di un laboratorio che verifica il comportamento  del monitor in condizioni di stress  come sbalzi di temperatura, umidità, vibrazioni e resistenza all'acqua. Il nostro impegno è concentrato nel mantenimento dell'efficienza operativa e nella valutazione critica.

EIZO 50° anniversario EIZO - episodio 50

Siamo arrivati all'ultima notizia dedicata a EIZO e al suo cinquantesimo anniversario. Hai gradito i nostri post che raccontano la storia della nascita e crescita di EIZO che ripercorrono tutte le tappe della sua attività?

Ma la nostra storia di continua crescita e innovazione non finisce qui: lo sguardo rimane sempre rivolto al futuro e alla ricerca dell'eccellenza visiva.